COS’E’ LA COORDINAZIONE GENITORIALE? UN NUOVO STRUMENTO PER TUTELARE I FIGLI DI GENITORI CONFLITTUALI

La coordinazione genitoriale è un metodo di risoluzione alternativa, rispetto al Tribunale, del conflitto per quei genitori che si trovano coinvolti in una situazione relazionale altamente conflittuale. Si rivolge a genitori separati e/o divorziati o in via di separazione e/o divorzio, i cui figli si trovano a rischio di disagio psicoemotivo, a causa dell’alta conflittualità presente nella diade genitoriale (Carter, 2014, p. 23).

Diverse ricerche hanno confermato che l’alta conflittualità tra i genitori contribuisce a determinare effetti negativi sullo stato psicoemotivo dei figli. Studi longitudinali attestano che i figli di genitori altamente conflittuali non possono uscire “illesi” dalla separazione familiare. Ciò risulta tanto più vero, quanto più il conflitto risulta essere cronico all’interno della coppia genitoriale (Boyan & Termini, 1999; Mason, 1999, Ramsey, 2001).

La coordinazione genitoriale è uno strumento che può venire attivato direttamente dai genitori, consultando il sito dell’Associazione Nazionale Coordinatori Genitoriali (AICOGE) o dell’Istituto Nazionale Coordinatori Genitoriali (INCOGE) e scegliendo lo specialista con il quale si intende intraprendere il percorso.

L’obiettivo è tutelare la salute psicoemotiva dei figli minorenni, evitando loro di finire quali oggetti di strumentalizzazione all’interno delle dispute genitoriali. Per questo, ogni decisione che il coordinatore genitoriale prenderà, sarà sempre a favore del minore (per il suo benessere psicoemotivo).

Il percorso dura in media 6 mesi, con possibilità di proroghe qualora i genitori trovino utile il percorso. Gli incontri genitoriali sono in genere settimanali, all’interno dei quali vengono prese decisioni di comune accordo (in genere inerenti i figli, ma anche in merito ad altre questioni che alimentano il conflitto) tra genitori e coordinatore genitoriale, che funge da traino al dialogo costruttivo della diade litigiosa.

BIBLIOGRAFIA

Boyan, S. B., & Termini, A. M. (1999) Cooperative parenting and divorce. Atlanta, GA: Active Parenting Publishers

Ehrenberg, M. (1996) Cooperative parenting arrangements after marital separation: Former couples who make it work. Journal of Divorce & Remarriage, 26(1-2), 93-115

Mason, M. A. (1999) The custody wars: Why children are losing the legal battle and what we can do about it. New York: Basic Books

Ramsey, S. H. (2001) The wingspread report and action plan: High conflict custody cases: Reforming the system for children. Family Court Review, 39

Carter K. D., (2014) Coordinazione genitoriale, Franco Angeli editore.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...